Glossario Biblico


Piccola Enciclopedia Biblica

Sfoglia il glossario usando questo indice

Caratteri speciali | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | TUTTI

Pagina: (Precedente)   1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  ...  27  (Successivo)
  TUTTI

A

Assiria

(in ebraico 'Ashshur, in accadico Ashshur, in greco Assyria e in italiano Assiria).

In origine era un paese relativamente piccolo, posto fra il fiume Tigri e lo Zab e che confinava a nord e all'est con i monti della Media e dell'Armenia, e a sud con il regno di Babilonia. Il fiume Zab non segnò mai un confine definitivo e stabile tra Assiria e Babilonia. I confini politici ondeggiavano avanti e indietro in base alla crescita o diminuzione del rispettivo potere politico e militare. La sola città assira ad ovest del Tigri era Assur, l'antica capitale, da cui prese il nome tutto il paese.

Etnicamente a popolazione dell'Assiria apparteneva alla grande razza semitica. Probabilmente il primo nucleo iniziale fu costituito da coloni provenienti da Babilonia, che si erano già mescolati con i Sumeri, i primi abitanti del luogo. Gli Assiri continuarono questo processo di mescolanza con altri popoli invasori da Elam e dall'Arabia.

Dal 1950 al 1850 ca. a.C. l'Assiria fu sottoposta a Babilonia.

Nel periodo 1341-1232 a.C. vi furono spedizioni assire in tutte le direzioni, e sotto Shalmaneser I (1280-1260 a.C.) fu costruita Calach (Kaòhu), sua capitale. La caduta del regno degli Ittiti indebolì l'Assiria a vantaggio d Babilonia.

L'Assiria di risllevò più tardi, raggiungendo il culmine della sua potenza sotto Tiglath-Pileser (1115-1102 ca. a.C.), che controllava tutte le grandi strade dell'Asia occidentale. Dopo questo la potenza assira cadde in declino e questo permise a Davide e a Salomone di allargare i confini del loro regno.

Il primo re assiro ad entrare in contatto con gli Israeliti fu Shalamaneser III (825-820 a.C.), che diresse personalmente tutte le spedizioni di guerra. Nel 854 a.C. egli combattè contro la coalizione di Ben-Hadad di Damasco e di Achab, re d'Israele, a Karbar sull'Oronte. Nell'anno 842 a.C. sconfisse Hazael, ma non potè prendere Damasco. Dopo il declino della dinastia di Assur-banipal, Nabopolassar, re di Babilonia, e Ciassarre, re dei Medi, attaccarono Ninive nel 612 a.C., e la distrussero.

Link d'accesso: Assiria

Assuero

(in ebraico Ahashvêrôsh); è la forma ebraica del nome persiano Khshayarshan, reso in greco Xerses e in italiano con Serse.

Link d'accesso: Assuero

Atemporale

Che è fuori dal tempo, che trascende il tempo, che non tiene conto del mondo che ci circonda.

Link d'accesso: Atemporale

Atmosfera

Involucro di gas e vapori che circonda la terra (Genesi 1)

Link d'accesso: Atmosfera

Aven

(Lett. nullità,vanità, idolo).

E' la città egiziana, situata nel basso Egitto, chiamata dai greci Eliopoli, e con tutta probabilità scelta intenzionalmente da Ezechiele (Ez. 30:17) come tipica città idolatra. Eliopoli (lett. città del sole) infatti era da tempi remotissimi uno dei più importanti centri in Egitto per l'adorazione del sole; in essa c'era un tempio famoso e viveva una casta sacerdotale erudita.

Osea chiama Bethel (lett. casa di DioBeth-Aven (lett. casa di idoli) (Osea 10:5), per indicare che Bethel non era più un luogo di adorazione del Dio vivente e vero d'Israele, perchè sin dai tempi di Geroboamo, il primo re d'Israele (1 Re 12:25-32), era divenuto un centro di adorazione di idoli che sono una nullità e vanità.

Link d'accesso: Aven

B

Baal

(plur. Baalim; lett. signore, padrone). Divinità deiCananei e dei Fenici. Baal era anche chiamato figlio di Dragone, un antica divinità di Canaan e della Mesopotamia, associata all'agricoltura. Baal era perciò ritenuto il dio della fertilità dei campi e del bestiame, ed anche il dio della pioggia, necessaria per un abbondante raccolto.

In Israele il culto a Baal si sviluppò in tre stadi:

  1. Essi cominciarono a mettere Baal al secondo posto dopo l'Eterno.
  2. Considerarono l'Eterno come un super-Baal.
  3. Finirono per abbassare l'Eterno al livello di Baal e giunsero quindi a dimenticare e abbandonare completamente l'Eterno.
Link d'accesso: Baal

Baal-Berith

(Lett. signore del patto, cioè, il dio che stabilisce un patto con i suoi adoratori). Era il titolo sotto cui gli Israeliti davano un culto a Baal a Sichem dopo la morte di Gedeone (Giudici 8:33).

Questa divinità era pure chiamata El-Berith, e cioè, il dio del patto (Giudici 9:46).

Link d'accesso: Baal-Berith

Baal-Hamon

(Lett. signore di una moltitudine). E' il luogo ove Salomone aveva una vigna (Cantico de'Cantici 8:11), che egli affidò a dei guardiani.

Link d'accesso: Baal-Hamon

Baal-Peratsim

(Lett. Signore nell'aprire i varchi). Località nei pressi della valle di Refaim (2 Samuele 5:18-20).

Link d'accesso: Baal-Peratsim

Baal-Zebub

La rappresentazione o forma di Baal adorato nella città filistea di Ekron (2 Re 1:2-3,6,16). Baal Zebub significa principe o signore delle mosche.

Esso fu consultato anche da Achaziah, re d'Israele (2 Re 1:2-16). Nel Nuovo Testamento questo ome è reso con Beelzebub ed era usato per indicare il principe dei demoni (Matteo 12:24).

Il culto a Baal-Zebub doveva avere qualcosa di veramente diabolico, se questo nome era considerato sinonimo di satana stesso (Matteo 12:24).

Link d'accesso: Baal-Zebub


Pagina: (Precedente)   1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  ...  27  (Successivo)
  TUTTI