Glossario Biblico


Piccola Enciclopedia Biblica

Sfoglia il glossario usando questo indice

Caratteri speciali | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | TUTTI

Pagina: (Precedente)   1  ...  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  ...  27  (Successivo)
  TUTTI

B

Behemoth

E' la forma plurale di behêmâh e significa grande bestia. Questo termine nella Bibbia appare una sola volta in Giobbe 40:15. Solitamente è reso con ippopotamo (come nella Luzzi), o con elefante (come nella Diodati) ma dalla descrizione in Giobbe 40.15-24 questo è abbastanza assurdo.

Potrebbe trattarsi di un dinosauro estinto, forse un Diplodocus e Brachiosaurus, l'esatto significato è sconosciuto.

Link d'accesso: Behemoth

Beka

Significa metà; era un'unità di peso ebraico del valore di mezzo siclo; era il prezzo di riscatto di ogni uomo maschio dai vent'anni in su, ed equivaleva a una didramma (Esodo 38:26).

Link d'accesso: Beka

Bel

(In ebraico Bêl). Un altro nome per Marduck, la più importante divinità di Babilonia (Geremia 51:44). Bel è l'equivalente di Baal la divinità dei Cananei e dei Fenici.

Link d'accesso: Bel

Belial

(In ebraico Belîya'al). E' un nome composto da: belîy ( che significa niente, nulla) e yâ'al (che significa buono, utile).

Il significato letterale di Belial è quindi: buono a nulla, di nessun valore, malvagio, perverso.

Questo termine ricorre ben 27 volte nell'Antico Testamento. Nella Diodati, ad es. Belial è variamente tradotto con: uomo o uomini da nulla, uomini perversi, gente perversa, scellerati, ecc. In seguito Belial divenne un nome proprio di satana, il principe del male (2 Corinzi 6:15).

Link d'accesso: Belial

Belshatsar

(lett. che Bel protegga il re). Secondo gli archivi babilonesi del suo tempo, Belshatsar era il figlio maggiore di Nabonide e divenne coreggente col padre il terzo anno del regno di Nabonide (553 a.C.), rimanendo in tale carica fino alla caduta di Babilonia per opera di Ciro (539 a.C.).

Per questa ragione a Daniele egli potè offrire il terzo posto del regno e non il secondo, perché occupato personalmente da lui stesso (Daniele 5:16).

Link d'accesso: Belshatsar

Beltshatsar

(lett. che egli protegga la sua vita). E' il nome che il capo degli eunuchi di Babilonia pose a Daniele (Daniele 1:3-7). La divinità che avrebbe dovuto proteggere Daniele a Babilonia era il dio stesso del re Nebukadnetsar (Daniele 4:8).

Di fatto Daniele a Babilonia mostrò sempre una fede ferma e coraggiosa, primva di alcun compromesso, nel Dio vivente d'Israele.

Link d'accesso: Beltshatsar

Ben-Ammi

Figlio del mio popolo (Genesi 19:38).

Link d'accesso: Ben-Ammi

Ben-Oni

Figlio dei dolori (Genesi 35:18).

Link d'accesso: Ben-Oni

Beniamino

Figlio della destra (Genesi 35:18).

Link d'accesso: Beniamino

Betesda

(in greco Bethesda). Significa casa di misericordia. Era una piscina alimentata da una sorgente d'acqua e con accanto cinque portici che davano riparo ai malati. Si pensa che questa piscina sia stata riportata alla luce da scavi eseguiti nel 1888 vicino alla chiesa di S.Anna nel quartiere Bezetha di Gerusalemme, in prossimità della Porta delle pecore e della Torre Antonia.

Anche se le acque di questa piscina potevano guarire ogni genere di malati (ciechi, zoppi, paralitici), di fatto veniva guarito un malato per volta, e precisamente il primo che scendeva nella piscina, ogni volta che l'angelo agitava l'acqua (Giovanni 5:2-4).

Link d'accesso: Betesda


Pagina: (Precedente)   1  ...  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  ...  27  (Successivo)
  TUTTI