Glossario Biblico


Piccola Enciclopedia Biblica

Sfoglia il glossario usando questo indice

Caratteri speciali | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | TUTTI

Pagina:  1  2  3  (Successivo)
  TUTTI

E

Eben-Ezer

La pietra dell'aiuto, del soccorso (1 Samuele 7:10-12) Pietra commemorativa eretta da Samuele, a quanto sembra fra Mitspa e  Scen, nel luogo dove il Signore mise in rotta i Filistei . Nello stesso luogo, 20 anni prima, I Filistei avevano battuto gli Israeliti che avevano perduto l'arca (4:1). In questo versetto il luogo porta il nome che avrebbe preso più tardi.

Link d'accesso: Eben-Ezer

Ecclesiaste

Significato del nome: il termine "ecclesiaste" è tratto dalla Versione dei LXX e traduce l'ebraico koheleth; questa espressione lascia intendere che l'autore fosse un insegnante o un predicatore.

Autore: Salomone

Data di redazione: intorno al 935 a.C.

Tema: La logica umana

Indirizzo: A quelli che cercano il senso della vita, particolarmente ai giovani.

Essendo in gran parte autobiografico, l'Ecclesiaste riflette le esperienze di Salomone, allo stesso tempo predicatore e re di Gerusalemme (Eccl. 1:1). Esse fanno da corroborante al tema generale del libro: "Vanità delle vanità tutto è vanità" (Eccl. 1:2). Per Salomone l'espressione vanità designa ciò che è vacuo, senza valore permanente, ciò che conduce ad un sentimento di insoddisfazione.


L'Ecclesiaste racconta l'esperienza dell'uomo "sotto il sole" che riflette sulla vita. Esprime una filosofia che non trae origine dalla Rivelazione, ma che è comunque depositata qui dall'ispirazione divina per la nostra istruzione. Rispecchia la concezione del mondo d'uno dei più grandi saggi d'ogni tempo, un uomo convinto dell'esistenza di un Dio santo che un giorno sottoporrà ogni cosa al suo giudizio. Ecco alcune parole chiave di questo libro: "sotto il sole", "ho visto", "ho detto in cuor mio". La tristezza caratterizza l'opera nel suo insieme; i termini "mali" e "fatica" vengono citati rispettivamente ventidue e ventitrè volte e l'espressione "correre dietro al vento" nove volte; le parole "oppressore", "affanno", e "lutto" sono altrettanto frequenti. Soltanto il capitolo che serve da conclusione solleva delle riflessioni sul timore del Signore e sull'ubbidienza ai suoi comandamenti.

Il libro dell'Ecclesiaste può essere suddiviso come segue:

I. Esperienze dell'Ecclesiaste che mostrano la vanità delle cose terrene 1:1-4:16

II. Esortazioni dell'Ecclesiaste convinto della vanità delle cose terrene 5:1-10:20

III. Conclusione 11:1-12:16

tratto dalle note di Scofield alla Sacra Bibbia

Link d'accesso: Ecclesiaste

Edom

(lett. rosso

Il nome dato a Esaù in seguito al baratto della sua primogenitura per un piatto di zuppa rossa (Genesi 25:30; 36:1,8,19). E' pure il nome collettivo per Edomiti (Numeri 20:18,20,21; Amos 1:6,11; 9:12; Malachia 1:4) i discendenti di Esaù che sterminarono gli Horei (lett. abitanti delle caverne Deut. 2:12,22 che abitavano la regione montuosa a est della valle dell'Arabah) e che si estendeva a sud del Mar Morto fino al golfo di Aqaba, regione che in origine era chiamata monte Seir (Genesi 36:1,8-9).

Il paese di Seir o campagna di Edom, situato a sud-est di Beer-Sceba, era invece la regione su cui Esaù estese il suo dominio dopo essersi separato dal padre Isacco e in cui egli viveva quando Giacobbe fece ritorno in Paddan-Aram (Genesi 32:3).

Link d'accesso: Edom

Efa

Unità di misura per cereali e aridi, che aveva la stessa capienza di un bato (unità di misura di liquidi), e cioè circa 35 lt. (Ezechiele 45:11).

Link d'accesso: Efa

Efraim

(lett. doppiamente fecondo)

Il secondo figlio di Giuseppe, che egli ebbe da Asenath, la figlia di Potiferah (Genesi 46:20). Diverrà poi la maggiore tribù del nord. Efraim alle volte sta per tutto Israele (Isaia 28:1).

Link d'accesso: Efraim

Elam

In ebraico è 'eylâm e in accadico è elantu, che significa altopiano.Il primo dei figli di Sem (Genesi 10:22; 1 Cronache 1:17). I suoi discendenti probabilmente si stabilirono nella parte della Persia che fu poi chiamata con il nome di Elam.

Perciò Elam era quella regione che si trovava ad est del Tigri ed Eufrate (Genesi 14:1-11) e che confinava a nord con l'Assiria e la Media, e a sud con il Golfo persico. La sua capitale era l'antica città di Susa. Nell'ottavo e settimo secolo a.C. il potente impero assiro venne ripetuatmente a confronto con gli Elamiti. Nel 645 a.C. Susa fu presa e divenne capitale dell'Impero Persiano.

Link d'accesso: Elam

Elia

In ebraico è 'elîyâh  e significa il mio Dio è l'Eterno. Elia era detto il Tishbita, perché originario da Tishbe di Galaad (1 Re 17:1), che si trovava nella Transgiordania del nord. L'esatta località in cui si trovava Tishbe rimane sconosciuta; la scrittura inoltre non dice nulla circa la nascita e la famiglia di Elia.

Portava un abito di pelle o fatto di tessuto grossolano di pelo di cammello, una sorta di perizoma trattenuto sui fianchi da una cintura di cuoio (2 Re 1:8; 1 Re 19:13).

Altri personaggi con nome Elia nella Bibbia

- Beniaminita il cui nome a seconda delle versioni bibliche viene reso come Elija (Riveduta), Elia (Diodati). Era figlio di Jeroham, risiedeva a Gerusalemme (1 Cronache 8:27).

- Sacerdote figlio di Harim; aveva sposato una pagana (Esdra 10:21).

- Israelita che Esdra persuase a mandare via la mogie straniera (Esdra 10:19,26).

Link d'accesso: Elia

Eliezer

Letteralmente significa Dio di aiuto. La Scrittura parla di Eliezer di Damasco, un domestico o uno schiavo nato in casa di Abrahamo e da lui fatto suo amministratore. Tra gli altri Eliezer di cui parla l'Antico Testamento, ricordiamo il secondo figlio di Mosè, che egli ebbe assieme a Ghersom da Sefora, sua moglie, in Madian (Es.18:4; 1 Cron. 23:15).

Link d'accesso: Eliezer

Elimelek

Significa Dio è Re (Ruth 1:2)

Link d'accesso: Elimelek

Eliseo

In ebraico Elîysha  e significa Dio è salvezzaEra figlio di Shafat, abitava a Abel-Meholah nella valle del Giordano ed apparteneva ad una famiglia agiata.

Link d'accesso: Eliseo


Pagina:  1  2  3  (Successivo)
  TUTTI